Arte Pardes

Etty Hillesum, una donna vitale. Ritratto-Autoritratto

Domenica 29 ottobre 2017 ore 18 “Etty Hillesum, una donna vitale. Ritratto-Autoritratto da un’idea di Giuseppe Bovo: dal ritratto-autoritratto costruito con i materiali e le tecniche della figurazione al ritratto-autoritratto delineato attraverso i pensieri, i sentimenti, il caleidoscopio delle esperienze rappresentati con la scrittura e tradotti in parole. Letture di Laura Favaretto.

Attraverso una serie di letture ragionate, si passerà dall’autoritratto intenso, sincero, profondissimo che Etty Hillesum fa attraverso il suo Diario, steso tra il 1941 e il 1942 ad Amsterdam in piena crisi esistenziale e mentre imperversa in Olanda l’occupazione nazista, e le Lettere che scrive da Westerbork (campo di passaggio dall’Olanda all’est dei campi di sterminio) fino a poco prima di essere deportata a Birkenau, al tentativo di ritratto che Beppe Bovo ne fa attraverso l’ipotetico Diario degli ultimi 83 giorni che Etty Hillesum vive a Birkenau prima di essere passata al gas e al forno crematorio.

Letture di Laura Favaretto.

Giuseppe (Beppe) Bovo, vive a Mirano. Funzionario pubblico e operatore culturale, ora in pensione, scrive da sempre per passione. Tra le sue pubblicazioni letterarie vi sono: De Gregori e la poesia, in De Gregori, Franco Muzzio editore, (Padova 1990); Il dodicesimo quaderno, edizioni La meridiana (Bari, giugno 2009); Il dono ai magi, tre racconti in edizione fuori commercio a cura di Lampi di stampa (Milano, marzo 2009). Suoi racconti sono in: “Storie quotidiane” antologia pubblicata da Terra Ferma (Vicenza, ottobre 2009) con prefazione di Carlo Lucarelli; “Letteralmente viaggiare”, antologia pubblicata da Terra Ferma (Vicenza, ottobre 2011) con prefazione di Piero Spirito; “Gocce di emozioni 2” ed. Laboratorio (Venezia, gennaio 2012).

Ha pubblicato per il teatro: La ragazza olandese, drammaturgia prodotta da “La Piccionaia–I Carrara” (Vicenza), prima nazionale febbraio 2012, rappresentato in vari teatri del Veneto;

Le speranze e la gioia, rievocazione scenica del Concilio Vaticano II rappresentato in teatri locali nei mesi di dicembre 2012 e gennaio 2013; All’inizio di tutto la parola, testo da leggere in teatro su la parola, le parole, la Parola (rappresentato nel dicembre 2016).

Articoli diversi sono apparsi, dal 1998 ad oggi, in “Esodo” rivista trimestrale (di cui è membro di redazione) edita a Venezia–Mestre, con tiratura nazionale. Ho pubblicato, tra gli anni 1995–2000, lavori a carattere tecnico–scientifico su temi socio–culturali.


Comunicato stampa Etty Hillesum